Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Diabete – Curarlo con il calore, rimodellando il duodeno

Sembra promettente il trattamento endoscopico del diabete con il calore: la sperimentazione internazionale prosegue anche in Italia, in due centri a Roma e Milano

Per il momento si tratta di un approccio soltanto sperimentale, ma i dati dei primi pazienti trattati sembrano interessanti: il trattamento endoscopico del diabete con il calore pare sicuro e anche efficace, così gli studi proseguono e si stanno arruolando pazienti per testare il metodo anche in Italia, nei due centri che partecipano alla sperimentazione internazionale REVITA-2 che sta cercando di capire potenzialità e indicazioni di questa nuova tecnica.

Nel nostro Paese sono coinvolti i servizi di Endoscopia Digestiva dell’Humanitas di Rozzano (MI) e del Policlinico Gemelli di Roma.

Intervento di un’ora soltanto

Il metodo prende le mosse dalla consapevolezza che nei pazienti diabetici il primo tratto dell’intestino tenue, il duodeno, è modificato; il cambiamento, secondo alcuni, dipende dalla dieta ipercalorica e ricca di zuccheri che è alla base della comparsa del diabete di tipo 2.

L’alterazione comporta uno squilibrio della secrezione ormonale da parte della mucosa duodenale, importante per la regolazione della glicemia.

L’intervento di rimodellamento duodenale perciò ha lo scopo di riportare questo tratto dell’intestino a funzionare in modo giusto, ripristinando gli equilibri ormonali e contribuendo così al controllo della glicemia; nella pratica, si tratta di entrare nel tenue attraverso una sonda inserita per via endoscopica attraverso l’esofago e lo stomaco che, una volta arrivata nel duodeno, applica un calore intenso in modo preciso e per poco tempo.

Il trattamento, che complessivamente dura circa un’ora e avviene sotto sedazione, riuscirebbe a modificare la mucosa riportandola a una corretta funzionalità; uno studio condotto in Cile sui primi 39 casi ha mostrato che l’intervento ha un effetto positivo sulla glicemia in pazienti diabetici non in compenso metabolico, una prima sperimentazione internazionale su oltre cento pazienti (REVITA-1) ha mostrato risultati incoraggianti…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Curare il diabete con il calore, rimodellando il duodeno”, CORRIERE DELLA SERA / SALUTE

Tratto dahttps://www.corriere.it/salute/diabete/18_marzo_09/curare-diabete-il-calore-rimodellando-duodeno-ff534bfe-23aa-11e8-a75a-25157c4f0ea6.shtml