Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Nistagmo – realizzato con successo primo impianto di protesi oculomotoria magnetica

“Minuscoli magneti posizionati a livello della cavità orbitaria per trattare il nistagmo. E’ quanto un’équipe di oculisti dell’Università di Oxford ha effettuato su un paziente, trattando con successo la sua patologia caratterizzata da continui movimenti involontari degli occhi. Il case report è stato pubblicato dopo 4 anni di follow up, durante i quali i sintomi del paziente sono rimasti stabili

Un impianto di magneti per trattare il nistagmo. E’ la nuova proposta per trattare questa condizione caratterizzata da continui movimenti involontari degli occhi che viene dai ricercatori della University College of London (UCL) e dell’Università di Oxford, pubblicata su Ophtalmology. L’intervento, effettuato su un paziente con nistagmo, è consistito nell’impianto di un set di magneti  a livello della cavità orbitaria, dietro il globo oculare. Si tratta del primo report di successo di una protesi oculomotoria, che apre tutto un nuovo filone di ricerca e di terapia basato sull’uso di impianti magnetici per ottimizzare il movimento di una parte del corpo.

Il nistagmo è un disturbo caratterizzato da un movimento ritmico degli occhi che spesso determina ‘oscillopsia’, cioè la fastidiosa percezione di un continuo movimento del campo visivo. Ad essere colpito da questo fastidiosissimo fenomeno è un soggetto su 400, con conseguenze invalidanti e di riduzione dell’acuità visiva.

“Il nistagmo – spiega il dottor Parashkev Nachev, Istituto di neurologia della UCL – riconosce diverse cause originanti a livello del sistema nervoso centrale, fatto questo che rappresenta un ostacolo alla messa a punto di un trattamento farmacologico. Per questo abbiamo deciso di focalizzarci direttamente sui muscoli oculo-motori. Tuttavia, fino ad oggi anche l’approccio cosiddetto ‘meccanico’ è risultato deludente perché per bloccare il movimento involontario degli occhi che caratterizza il nistagmo, dovevamo bloccare anche il normale movimento intenzionale degli occhi”…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Nistagmo: realizzato con successo  il primo impianto di una protesi oculomotoria magnetica”, Quotidiano sanità

Tratto dahttp://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=52087