Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Diabete di tipo 2 – Neuropatia periferica diabetica, non la neuropatia autonomica cardiovascolare, associata a possibile declino cognitivo

Nelle persone affette da diabete di tipo 2, la neuropatia periferica diabetica ma non la neuropatia autonomica cardiovascolare è risultata associata a risultati peggiori nei test cognitivi, secondo quanto emerso nello studio GRADE pubblicato sul Journal of Diabetes and its Complications

«Sembrerebbe che la funzione cognitiva e quella del sistema nervoso periferico condividano antecedenti comuni e in parte si sviluppino insieme» ha affermato il primo autore Joshua Barzilay, endocrinologo presso il Kaiser Permanente della Georgia e professore di medicina nella divisione di endocrinologia della Emory University School of Medicine. «Se davvero la neuropatia periferica subclinica si manifesta insieme alla disfunzione cognitiva subclinica nelle persone con diabete, questo suggerisce che le persone con neuropatia periferica potrebbero essere a rischio di sviluppare una disfunzione cognitiva clinica più grave in futuro».

La neuropatia diabetica periferica e la neuropatia autonomica sono le più comuni forme di neuropatia del sistema periferico, presenti in un terzo dei pazienti diabetici. La prima è una delle complicanze più serie del diabete e consiste in un danno ai nervi, con una sintomatologia varia e molteplice legata al fatto che diversi tipi di danni ai nervi causano sintomi differenti, come dolore e intorpidimento dei piedi o problemi relativi agli organi interni come il cuore e la vescica.

Lo studio GRADE
Nel Glycemia Reduction Approaches in Diabetes Study (GRADE), i ricercatori hanno analizzato i dati di 4.559 partecipanti con almeno 20 anni di età se erano indiani nativi americani o dell’Alaska oppure di età pari ad almeno a 30 anni per tutti gli altri, con una durata del diabete di tipo 2 inferiore a 10 anni, un valore basale di emoglobina glicata (HbA1c) compreso tra il 6,8% e l’8,5% e un velocità di filtrazione glomerulare stimata di almeno 30 ml/min/1,73 m2…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Diabete di tipo 2, neuropatia periferica diabetica legata al declino cognitivo”, PHARMASTAR

Tratto da: https://www.pharmastar.it/news//diabete/diabete-di-tipo-2-neuropatia-periferica-diabetica-legata-al-declino-cognitivo–36971