Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Apnea ostruttiva del sonno – C’è associazione tra Osa e trigliceridi elevati

Soffrire di una forma severa di apnea ostruttiva del sonno può provocare un innalzamento del valore dei trigliceridi. L’evidenza, che emerge da uno studio svedese, arriva dall’osservazione di oltre 8 mila pazienti di età media pari a 50 anni

(Reuters Health) – La severità dell’apnea ostruttiva del sonno (Osa) è associata a colesterolo e a livelli di trigliceridi elevati. È quanto emerge da uno studio svedese pubblicato da Respirology.

Lo studio. 
Ludger Grote e colleghi, della Sahlgrenska Academy di Gothenberg, hanno condotto un campionamento trasversale su 8.592 pazienti,  inseriti nell’European Sleep Apnea Database, cui non era stata diagnosticata un’ iperlipidemia e che non assumevano farmaci ipolipemizzanti.

L’età media dei pazienti era di 50 anni e il campione per il 69% era composto da uomini. L’indice di massa corporea medio era pari a 30,8 kg/m2 e l’indice apnea-ipopnea (Ahi) medio si attestava a 25,7 eventi per ora.

Le evidenze. 
I ricercatori hanno trovato una relazione dose-risposta tra il colesterolo totale (Ct) e l’indice di desaturazione dell’ossigeno (Odi) –  con livelli medi di Ct di 180,33, 184,59, 185,44 e 185,73 per mg/dL – rispettivamente nei quartili I-IV.
I trigliceridi a digiuno e le lipoproteine a bassa densità sono risultati meglio previsti dall’ indice Ahi rispetto all’Odi.
I ricercatori hanno raccolto anche le seguenti evidenze:
– colesterolo lipoproteico ad alta densità (Hdl-C) significativamente ridotto nel più alto quartile Ahi (46,50 mg/dL) rispetto al quartile I (48,8 mg/dL);
– obesità patologica associata con Ct più basso e più alte concentrazioni di Hdl-C…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Osa e trigliceridi elevati, c’è l’associazione”, Quotidiano sanità

Tratto dahttp://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=65142