Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Artrite Reumatoide – Arriva molecola che blocca infiammazione dall’interno delle cellule

È disponibile nel nostro Paese – e presto sarà anche rimborsabile – barcitinib, una nuova molecola per il trattamento dell’Artrite Reumatoide. Il farmaco agisce contrastando, all’interno della cellula, bloccando l’azione delle proteine pro-infiammatorie

Finalmente disponibile anche per gli oltre 400mila pazienti italiani affetti da artrite reumatoide il nuovo farmaco baricitinib,  che agisce bloccando i meccanismi che innescano l’infiammazione alle articolazioni e diminuisce il danno e i sintomi della malattia. Già approvato dall’AIFA, il farmaco sarà a breve rimborsato anche in Italia.

Baricitinib è una molecola piccola nelle dimensioni ma ‘grande’ nel curriculum di studi che ne hanno stabilito efficacia e sicurezza. Ha mostrato infatti di funzionare sull’inibizione della progressione del danno articolare, del dolore e della rigidità articolare. Inoltre, la sua forma in compresse orali la rende facile da assumere.

La nuova molecola è indicata per i pazienti che non ottengono miglioramenti significativi, o risultano intolleranti, ad uno o più farmaci biologici anti-reumatici (DMARD, sigla in inglese di Disease Modifyng Antirheumatic Drugs), come il metotrexate, sia in monoterapia che in combinazione tra di loro. Baricitinib è efficace anche sul dolore ‘invalidante’ a partire già dalla prima settimana. Se la malattia è riconosciuta in tempo e trattata adeguatamente, anche le forme moderate e gravi possono essere controllate efficacemente e i sintomi regredire.

 commenti dei clinici
“Poter disporre di un farmaco efficace sin dalle prime settimane di trattamento rappresenta un grande vantaggio in quanto permette di controllare rapidamente le manifestazioni cliniche dell’artrite reumatoide” spiega Fabrizio Conti, docente di Reumatologia all’Università La Sapienza di Roma. “Baricitinib esercita la sua azione con un meccanismo innovativo: inibisce infatti gli enzimi Janus chinasi 1 e 2, molecole intracellulari che modulano i segnali delle citochine infiammatorie responsabili dello sviluppo e della progressione della malattia. A differenza dei farmaci biologici in uso da circa vent’anni diretti verso un singolo bersaglio extracellulare, i nuovi farmaci come baricitinib attraversano la parete cellulare e possono bloccare contemporaneamente l’effetto di diverse proteine (citochine) pro-infiammatorie”…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Artrite Reumatoide. Arriva in Italia molecola che blocca infiammazione dall’interno delle cellule”, Quotidiano sanità

Tratto dahttp://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=56511