Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Malattie mentali – “Orientare la cura della persona alla maggiore autonomia possibile”

Quali sono le prospettive che si aprono dopo la recente chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari? E ancora, su cosa bisogna puntare per migliorare l’assistenza psichiatrica del territorio? Per rispondere a queste domande, da una prospettiva che analizza esclusivamente le questioni bioetiche, il Comitato Nazionale di Biotetica (Cnb) ha redatto un documento ad hoc. Grazie al confronto tra teoria e pratica, così come dalle voci delle Associazioni di pazienti e familiari, emerge un elenco di priorità per un sistema di cura più efficace e rispettoso dei diritti delle persone con malattie mentali. IL DOCUMENTO INTEGRALE

“Promuovere una cura della persona con malattia mentale orientata alla maggiore autonomia possibile”. È partendo da questo presupposto che il Comitato Nazionale di Biotetica (Cnb), ha redatto il documento “La cura delle persone con malattia mentali:alcuni problemi bioetici”.

Quaranta pagine in cui gli esperti esaminano, dal punto di vista bioetico, le criticità dell’assistenza psichiatrica territoriale e le prospettive che si aprono con la recente chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (Opg). L’orientamento attualmente espresso offre una continuità rispetto ai precedenti pareri dedicati dal Cnb al tema della salute mentale. La questione è qui ripresa alla luce di importanti documenti internazionali, come la Dichiarazione di Helsinki sulla Salute mentale del 2005 e la Convenzione Onu sui Diritti delle persone con disabilità del 2007, ma in base ad analisi, commenti e risoluzioni che, sempre a livello internazionale, evidenziano le criticità nella concreta realizzazione dei diritti enunciati.

Il Cnb, come si legge nel documento “prende in esame dal punto di vista bioetico le criticità che emergono da diverse ricerche condotte sullo stato attuale dell’assistenza psichiatrica sul territorio, criticità che gravano sulle vite delle persone con malattie mentali e dei loro familiari, e che sono denunciate con forza alle istituzioni da società scientifiche, come la Società Italiana di Psichiatria, e da associazioni di pazienti e familiari di pazienti, come l’Unasam (Unione Nazionale delle Associazioni per la Salute Mentale)”…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Malattie mentali. Il parere del Cnb: “Orientare la cura della persona alla maggiore autonomia possibile”,” Quotidiano sanità

Tratto dahttp://www.quotidianosanita.it/governo-e-parlamento/articolo.php?articolo_id=55718