Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Fibrillazione atriale – Intervento di carattere formativo incrementa l’uso degli anticoagulanti orali

Un intervento di carattere formativo rivolto sia agli operatori sanitari che ai pazienti ha incrementato il ricorso e l’aderenza alla terapia anticoagulante orale ed è stato associato a meno casi di ictus, confermando l’importanza di un’assistenza integrata nella fibrillazione atriale. E’ quanto emerso dallo studio IMPACT-AF presentato a Barcellona al Congresso Europeo di Cardiologia (ESC) e pubblicato su Lancet

In particolare, lo studio ha mostrato un incremento assoluto di circa il 9% dell’uso degli anticoagulanti orali a seguito di un programma formativo rivolto agli operatori sanitari e ai pazienti. Questo dato corrisponde ad un aumento di più di tre volte dell’uso di questi farmaci a un anno dal basale nel gruppo di intervento, rispetto ai controlli. L’incremento del ricorso ai farmaci anticoagulanti orali è stato accompagnato da una modesta, ma notabile, riduzione del rischio di stroke.

“Più di 33 milioni di persone nel mondo soffrono di fibrillazione atriale, la principale causa di stroke”, ha spiegato il Prof Christopher Granger del Duke Clinical Research Institute di Durham. “Solo la metà dei pazienti con fibrillazione atriale viene trattata con i farmaci anticoagulanti, nonostante queste terapie siano molto efficacia nel prevenire lo stroke. Aumentare l’utilizzo di questi farmaci potrebbe prevenire centinaia di ictus ogni anno”, ha aggiunto l’esperto.

Lo studio IMPACT-AF ha valutato l’efficacia di un programma di carattere formativo rivolto agli operatori sanitari e ai pazienti con fibrillazione atriale, che prevedeva il monitoraggio e la valutazione dei feedback, nell’incrementare l’utilizzo dei farmaci anticoagulanti orali rispetto allo standard. Il trial ha incluso 2.281 pazienti con fibrillazione atriale provenienti da 48 centri in Argentina, Brasile, Cina, India e Romania.In ogni paese, i centri sono stati randomizzati con un rapporto 1:1 a ricevere o meno un intervento educazionale per un periodo di un anno.

Il programma educazionale prevedeva l’utilizzo di un sito web, di monografie cliniche, webinar e chiamate telefoniche mensili con i coordinatori dei centri, focalizzate a promuovere l’utilizzo dei farmaci anticoagulanti orali e la l’aderenza alla terapia…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Fibrillazione atriale: intervento di formazione incrementa l’uso degli anticoagulanti orali”, PHARMASTAR

Tratto dahttps://www.pharmastar.it/news/cardio/fibrillazione-atriale-intervento-di-formazione-incrementa-luso-degli-anticoagulanti-orali–24712