Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Demenza e bassi livelli di serotonina cerebrale possono essere collegati

I ricercatori della Johns Hopkins hanno esaminato le scansioni del cervello di persone con lieve perdita di pensiero e di memoria e hanno scoperto che hanno livelli significativamente bassi di serotonina nel loro cervello.

La serotonina è una sostanza chimica naturale del cervello che è responsabile di diverse funzioni, tra cui l’umore, il sonno e l’appetito ed è importante anche per molte condizioni di salute mentale.

Image Credit: Shidlovski / Shutterstock

Ci sono stati studi precedenti che hanno dimostrato che le persone con malattia di Alzheimer e quelle con grave declino cognitivo tendono ad avere livelli inferiori di serotonina. Tuttavia nessuno studio poteva quantificare o spiegare il fenomeno e non era chiaro se la bassa serotonina causasse la malattia o la malattia causasse tali livelli di serotonina.

Questo nuovo studio sulle persone con fasi iniziali di declino della memoria ha dimostrato conclusivamente che la perdita di serotonina stava causando la perdita di memoria, piuttosto che il contrario.

Lo studio è pubblicato nel numero di settembre della rivista Neurobiology of Disease.

Lo studio è stato pubblicato accanto a un report che afferma che se venissero determinati i modi per arrestare o rallentare la perdita di serotonina o per introdurre una sostanza chimica sostitutiva nel cervello, la progressione dell’Alzheimer e di altre demenze potrebbe essere fermata.

Gwenn Smith, professore di psichiatria e scienze comportamentali presso la Facoltà di Medicina della Johns Hopkins University e direttore di psichiatria e neuropsichiatria geriatrica presso la Facoltà di Medicina di Johns Hopkins University, ha affermato che questo studio ci fornisce le prove che ci servivano: che bassi livelli di serotonina sono la ragione per cui si ha il declino cognitivo. Così comprensibilmente l’aumento della funzione della serotonina nel cervello potrebbe essere la chiave per prevenire la perdita di memoria e anche per rallentare la progressione di queste malattie.

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Dementia and low brain serotonin may be linked: Study finds”, News Medical Live Sciences

Tratto dahttps://www.news-medical.net/news/20170814/Dementia-and-low-brain-serotonin-may-be-linked-Study-finds.aspx