Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Ipercolesterolemia, Veneto – Al via progetto di Farmacieunite e Assofarm contro la malattia

“L’obiettivo è quello di migliorare l’aderenza delle terapie antidislipidemiche e prevenire gli eventi cardiovascolari maggiori nei soggetti a rischio. Parte il progetto congiunto di Farmacieunite e di Assofarm, nato in collaborazione con la Regione Veneto. Il progetto si limita all’ipercolesterolemia ma è agevolmente replicabile per altre patologie come la BPCO, il diabete e l’ipertensione

05 LUG – Migliorare l’aderenza delle terapie antidislipidemiche e prevenire gli eventi cardiovascolari maggiori nei soggetti a rischio. Questo l’obiettivo dell’ambizioso progetto congiunto di Farmacieunite e Assofarm, nato in collaborazione con la Regione Veneto,il cui protocollo operativo è stato trasmesso il 30 giugno scorso al direttore generale dell’Area Sanità e Sociale Domenico Mantoan e alla dirigente del Servizio farmaceutico Giovanna Scroccaro.

Il progetto si limita all’ipercolesterolemia ma, come rileva il referente del progetto Franco Gariboldi Muschietti,  presidente di Farmacieunite, è agevolmente replicabile per altre patologie e condizioni come la BPCO, il diabete e l’ipertensione.

“Il progetto si inscrive nell’ambito della farmacia dei servizi, fronte che la Regione Veneto, con il presidente Luca Zaia, ha voluto opportunamente riaprire incoraggiando le sperimentazioni al riguardo – spiega Muschietti – e guarda ovviamente alla gestione delle cronicità, che in termini sanitari, sociali ed economici rappresenta la vera sfida della sanità nel prossimo futuro”…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Veneto. Al via progetto di Farmacieunite e Assofarm contro l’ipercolesterolemia”, Quotidiano sanità

Tratto dahttp://www.quotidianosanita.it/veneto/articolo.php?articolo_id=52365