Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Alzheimer, Regione Marche – Arriva infermiere a casa per aiutare malati

“È la novità introdotta dal progetto “La comunità che (si) cura”, attivato a Falconara Marittima grazie alla collaborazione tra Inrca, Anteas March, Ial, Cisl, Fondazione Masera e Parrocchia del Rosario. L’infermiere compirà visite periodiche a domicilio dei pazienti. L’obiettivo del progetto, è contrastare l’isolamento, previene incidenti domestici, organizzare esami e visite

Un infermiere a domicilio per aiutare i malati d’Alzheimer e le loro famiglie nel delicato impegno dell’assistenza. È la novità introdotta dal progetto “La comunità che (si) cura”, attivato a Falconara M.ma (An) grazie alla collaborazione tra Inrca – Istituto Nazionale Riposo e Cura Anziani, Anteas Marche – ente capofila, Ial, Cisl, Fondazione Masera e Parrocchia del Rosario.

L’obiettivo del progetto, co-finanziato dalla Fondazione Cariverona e patrocinato da Cisl, Fnp Marche e dal Comune di Falconara, è contrastare l’isolamento che caratterizza le persone con Alzheimer, oltre a ridurre lo stress e rispondere ai bisogni delle famiglie: sia attraverso il coinvolgimento nei compiti di assistenza e cura del malato, sia con iniziative per fornire ai familiari momenti di sollievo, grazie al supporto attivo della comunità locale.

“Un tentativo di ampio respiro – spiega, in una nota, il Direttore scientifico dell’Inrca Fabrizia Lattanzio – di mettere in sinergia le attività dei vari soggetti pubblici e della società civile nella gestione della fragilità, e di misurarne l’impatto per il sistema sanitario”.

L’infermiere, messo a disposizione gratuitamente dalla fondazione ‘Nino Masera per il benessere dell’anziano’, diventa così il primo interlocutore dei familiari, assumendo il ruolo di ‘regista’ delle cure. Grazie a visite periodiche può controllare lo stato del paziente, suggerire i pasti più indicati, prevenire gli incidenti domestici rimuovendo i fattori di rischio, dare consigli per gli spostamenti in casa e organizzare esami e visite…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Alzheimer. Nella Marche arriva un infermiere a casa per aiutare i malati”, Quotidiano sanità

Tratto dahttp://www.quotidianosanita.it/marche/articolo.php?articolo_id=52208