a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Sindrome di Pallister-Hall (PHS)

Sinonimo: Amartoblastoma ipotalamico – polidattilia

La sindrome di Pallister-Hall (PHS) è una malattia malformativa pleiotropica autosomica dominante, con amartoma ipotalamico, disfunzione ipofisaria, epiglottide bifida, polidattilia e, di rado, anomalie renali e malformazioni urogenitali.

Sono stati descritti circa 100 pazienti.

Caratteristiche cliniche
Molti pazienti presentano alla nascita polidattilia scheletrica delle III o IV dita o polidattilia postassiale; può associarsi a sindattilia cutanea e displasia ungueale.

La facies tipica può comprendere naso corto con sella piatta e orecchie a basso impianto ruotate posteriormente.

Si osservano a volte palatoschisi, schisi dell’ugola e frenuli orali multipli.

L’epiglottide bifida asintomatica è un segno apparentemente patognomonico: tuttavia, alcuni pazienti presentano schisi posteriori gravi della laringe, che esitano in insufficienza respiratoria potenzialmente letale.

L’amartoma ipotalamico è spesso asintomatico, anche se può associarsi a panipopituitarismo.

Nei casi gravi, possono essere presenti insufficienza surrenalica primitiva acuta e forme più lievi di insufficienza surrenalica. Talvolta insorge pubertà precoce.

Il coinvolgimento neurologico può estrinsecarsi con epilessia gelastica (crisi epilettiche che si manifestano con smorfie facciali, sorrisi o risate) o altri tipi di crisi.

Si riportano agenesia o displasia renale e altre anomalie urogenitali (atresia vaginale o idrometrocolpo, micropene, criptorchidismo).

Altri segni sono ritardo della crescita prenatale, anomalie dei lobi polmonari, displasia scheletrica generalizzata con accorciamento mesomelico e incurvamento radiale degli arti, ano imperforato, cardiopatie congenite.

Cause
È dovuta a mutazioni del gene GLI3 (7p13), che codifica per un fattore di trascrizione attivato dalla via di sonic hedgehog. Le mutazioni causano alterazioni dell’espressione genica durante lo sviluppo.

Diagnosi
Nei pazienti con almeno un familiare affetto, i criteri diagnostici clinici si basano sulla presenza di 2 segni: amartoma ipotalamico, visibile alla risonanza magnetica (MRI) come massa ipotalamica della linea mediana (in assenza di un aumento del segnale di contrasto), che risulta isointensa rispetto alla materia grigia su tutte le sequenze; e polidattilia centrale.

La diagnosi può essere confermata dal sequenziamento di GLI3.

La diagnosi differenziale si pone con le sindromi orale-facio-digitale tipo 6, Holzgreve-Wagner-Rehder, McKusick-Kaufman, Holt-Oram, Bardet-Biedl, Smith-Lemli-Opitz, Ellis Van Creveld, dell’amartoma ipotalamico congenito, il craniofaringioma, e la cefalopolisindattilia di Greig.

L’analisi molecolare prenatale può essere considerata nelle famiglie con mutazione nota di GLI3 responsabile di PHS; la risonanza magnetica fetale può escludere l’amartoma ipotalamico. Le forme familiari sono in genere meno gravi di quelle sporadiche.

Trasmissione

È autosomica dominante con un rischio di trasmissione a figli/e in media del 50%, anche se l’espressione è altamente variabile e molti casi sono sporadici con mutazioni de novo.

Il trattamento è sintomatico.

Alla nascita, deve essere monitorata la respirazione dei pazienti con polidattilia ed eseguita la laringoscopia indiretta.

Può rendersi necessaria la tracheotomia.

L’ano imperforato va trattato con l’intervento chirurgico.

La diagnostica per immagini prevede la risonanza magnetica per individuare l’amartoma ipotalamico, la radiografia di mani e piedi, la radiografia dello scheletro in toto e l’ecografia renale.

Devono essere effettuate indagini di laboratorio (biosintesi del colesterolo e check-up endocrinologico completo). Possono essere necessarie terapie sostitutive ormonali a vita.

La prognosi è considerata eccellente, fatta eccezione per l’insorgenza di eventi avversi. Tuttavia, nelle forme più gravi, il panipopituitarismo e le malformazioni gravi delle vie aeree possono essere letali; l’ano imperforato può essere letale se non diagnosticato.

Non sono stati correlati direttamente con la PHS deficit cognitivi e disturbi comportamentali.

Tratto dahttp://www.orpha.net/consor/cgi-bin/OC_Exp.php?Lng=IT&Expert=672