Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

16129 Genova (IT)

Epilessia tardiva e demenza – Scoperta possibile correlazione

Lo studio, coordinato dall’Ateneo di Perugia, pubblicato da Nature Reviews Neurology

Perugia – Il team di ricerca internazionale coordinato dalla dott.ssa Cinzia Costa, della Clinica Neurologica del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia, ha osservato nei pazienti affetti da epilessia ad esordio tardivo da causa sconosciuta – late-onset epilepsy of unknown etiology – la presenza di livelli patologici di beta amiloide, una delle proteine marker della malattia di Alzheimer: il dato suggerisce l’esistenza, in questi pazienti, di un processo neurodegenerativo con evoluzione a demenza. Lo studio è stato pubblicato dalla rivista internazionale Nature Reviews Neurology.

I ricercatori, grazie ad una attenta puntualizzazione delle conoscenze relative all’epilessia ad esordio tardivo da causa sconosciuta, nonché sulla base dei dati pre-clinici e clinici che supportano il ruolo della beta amiloide quale fattore predisponente all’epilessia, hanno perciò suggerito l’esistenza di una nuova entità, l’epilessia ad esordio tardivo correlata ad amiloidopatia – abeta-related late-onset epilepsy – individuando quindi un nuovo sottogruppo di pazienti per i quali sarà possibile intraprendere trattamenti estremamente precoci e mirati, limitando quindi l’evoluzione dei deficit cognitivi…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Scoperta possibile correlazione fra epilessia tardiva e demenza”, insalutenews

Tratto da: https://www.insalutenews.it/in-salute/scoperta-possibile-correlazione-fra-epilessia-tardiva-e-demenza/