Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

16129 Genova (IT)

Carcinoma a cellule renali (RCC) – In studio di fase 3 pembrolizumab adiuvante riduce il rischio di recidiva o di morte di oltre il 30%

KEYNOTE-564 è il primo studio di fase 3 a mostrare dati  interessanti e innovativi sull’immunoterapia adiuvante del carcinoma a cellule renali (RCC).  Durante la plenaria del congresso mondiale ASCO 2021 sono stati presentati i risultati di sopravvivenza libera da malattia in questo setting tumorale

Per la prima volta l’immunoterapia, somministrata dopo la chirurgia, ha dimostrato di ridurre in modo significativo il rischio di recidiva e di morte nel tumore del rene. Lo evidenziano i risultati dello studio di fase 3 KEYNOTE-564 che ha valutato pembrolizumab, terapia anti-PD-1, come potenziale trattamento adiuvante nei pazienti con carcinoma a cellule renali (RCC) a rischio intermedio-alto o alto di recidiva dopo nefrectomia (rimozione chirurgica di un rene) o dopo nefrectomia e resezione delle lesioni metastatiche.

Ad un follow-up mediano di 24,1 mesi (intervallo: 14,9-41,5), pembrolizumab ha dimostrato una riduzione statisticamente significativa e clinicamente rilevante del rischio di recidiva di malattia o di morte del 32% rispetto al placebo (HR=0,68 [IC 95%, 0,53–0,87]; p=0,0010). È stato inoltre osservato un trend favorevole in sopravvivenza globale con una riduzione del 46% del rischio di morte con pembrolizumab rispetto a placebo (HR=0,54 [IC 95%, 0,30–0,96]; p=0,0164). Come precedentemente annunciato, lo studio proseguirà per valutare la sopravvivenza globale (OS), endpoint secondario chiave.

“Per la prima volta un trattamento adiuvante, ovvero successivo alla chirurgia, si è dimostrato efficace in pazienti colpiti da tumore del rene per prevenire le recidive – spiega Sergio Bracarda, Direttore del Dipartimento Oncologico e della Struttura Complessa di Oncologia Medica e Traslazionale dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni -…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Tumore del rene: pembrolizumab adiuvante riduce di oltre il 30% il rischio di recidiva o di morte #ASCO21”, PHARMASTAR

Tratto da: https://www.pharmastar.it/news//oncoemato/tumore-del-rene-pembrolizumab-adiuvante-riduce-di-oltre-il-30-il-rischio-di-recidiva-o-di-morte-asco21-35660