Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

16129 Genova (IT)

Nefrite lupica di nuova insorgenza – La remissione può essere indotta iniziando il trattamento con dosi più elevate di prednisone

Un trattamento iniziale con prednisone (mediana dosaggio: 45 mg/die) consente di raggiungere tassi di risposta renale completa ad un anno significativamente maggiori nei pazienti con nefrite lupica di nuova insoergenza. Lo dicono i risultati di uno studio pubblicato su Arthritis Care & Research in cui i ricercatori, comunque, sottolineano l’importanza di una rapida riduzione dell’impiego di questi farmaci e della necessità di implementare strategie alternative

Razionale e obiettivi dello studio
Le linee guida esistenti per il trattamento della nefrite lupica raccomandano l’impiego iniziale di dosi di prednisone a dosaggi compresi tra 0,3 e 1 mg/kg/die, ricordano i ricercatori nell’introduzione allo studio.

In ragione, però, dei numerosi eventi avversi legati all’impiego di questi farmaci, si sono moltiplicati gli sforzi per minimizzarne l’impiego nella gestione della nefrite lupica.
Studi recenti, in effetti, hanno riportato outcome non inferiori anche a dosaggi d’impiego di glucocorticoidi più bassi.

“Un piccolo studio osservazionale condotto su 45 pazienti di una coorte spagnola hanno riportato che l’impiego di dosi giornaliere di prednisone inferiori a 20 mg/die (15 pazienti dopo un trattamenti brevi ma intensi – “pulse” – di metilprednisolone) non è meno efficace dell’impiego di dosaggi più elevati (30 pazienti, 50 mg/die in media)…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Nefrite lupica, per indurre la remissione può essere utile iniziare con dosi più elevate di prednisone”, PHARMASTAR

Tratto da: https://www.pharmastar.it/news//orto-reuma/nefrite-lupica-per-indurre-la-remissione-pu-essere-utile-iniziare-con-dosi-pi-elevate-di-prednisone-35011