a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Malattie rare e non – Dieci nuovi farmaci approvati dal Chmp dell’Ema

Tra questi, un trattamento di pazienti adulti con un raro tumore dei globuli bianchi chiamato linfoma a cellule del mantello ed un trattamento dell’iperossaluria primaria di tipo 1. I due farmaci hanno beneficiato del programma Prime dal momento che riguardando esigenze mediche insoddisfatte dei pazienti. Richiesto il test della nitrosamina nei farmaci a base di metformina per trattare il diabete

Il comitato per i medicinali per uso umano (Chmp) dell’Ema ha raccomandato l’approvazione di dieci farmaci nella riunione di ottobre 2020.

Il comitato ha raccomandato di concedere un’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata per Tecartus per il trattamento di pazienti adulti con un raro tumore dei globuli bianchi chiamato linfoma a cellule del mantello. Poiché Tecartus risponde a un’esigenza medica insoddisfatta, ha beneficiato del supporto all’interno del programma PRIME, la piattaforma dell’Ema per un dialogo tempestivo e potenziato con gli sviluppatori di nuovi farmaci promettenti.

Il Chmp ha raccomandato di concedere un’autorizzazione all’immissione in commercio per la terapia genica Libmeldy per il trattamento della leucodistrofia metacromatica (MLD). La MLD è una rara malattia metabolica ereditaria che colpisce il sistema nervoso e causa la progressiva perdita della funzione motoria e delle capacità cognitive e, infine, la morte. Attualmente non esiste una cura per la MLD.

Il comitato ha raccomandato di concedere un’autorizzazione all’immissione in commercio per Oxlumo (lumasiran), per il trattamento dell’iperossaluria primaria di tipo 1, una rara malattia ereditaria. Oxlumo è stato accettato nel programma PRIME dell’Ema e ha beneficiato del supporto extra offerto dall’Agenzia ai medicinali che hanno un particolare potenziale per affrontare le esigenze mediche insoddisfatte dei pazienti. Il CHMP ha riesaminato la domanda per Oxlumo nell’ambito della sua procedura di valutazione accelerata.

L’Ema ha raccomandato il rilascio delle autorizzazioni all’immissione in commercio per due nuovi medicinali antiretrovirali (ARV), Rekambys (rilpivirina) e Vocabria (cabotegravir), da utilizzare insieme per il trattamento dell’infezione da virus dell’immunodeficienza umana di tipo 1 (HIV-1). I due farmaci sono i primi ARV disponibili in una formulazione iniettabile a lunga durata d’azione.

Fintepla (fenfluramina) ha ricevuto un parere positivo per il trattamento delle convulsioni associate alla sindrome di Dravet…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Ema. Dieci nuovi farmaci approvati al meeting di ottobre del Chmp”, Quotidiano sanità

Tratto da: http://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=88929