Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

16129 Genova (IT)

Malattie rare nei bambini – Sindromi di Dravet (DS) e di Lennox-Gastaut (LGS), in fase 2 risultati positivi topline per soticlestat

Takeda Pharmaceutical e Ovid Therapeutics, un’azienda biofarmaceutica impegnata nello sviluppo di farmaci che trasformano la vita delle persone con malattie neurologiche rare, hanno annunciato oggi risultati positivi topline dallo studio randomizzato di fase 2 ELEKTRA con soticlestat nei bambini con sindrome di Dravet (DS) o Sindrome di Lennox-Gastaut (LGS)

Soticlestat  è un iibitore orale potente e altamente selettivo, di prima classe dell’enzima colesterolo 24-idrossilasi (CH24H). Il farmaco è oggetto di indagine da parte di Ovid e Takeda per il trattamento di rare encefalopatie dello sviluppo ed epilettico (DEE), un gruppo di sindromi altamente refrattari dell’epilessia tra cui DS e LGS.

Raggiunto l’endpoint primario della studio ELEKTRA
Lo studio ELEKTRA ha raggiunto il suo endpoint primario con un’elevata rilevanza statistica, dimostrando una riduzione mediana del 27,8% rispetto alla linea di base nella frequenza delle crisi convulsive (DS) e di caduta (LGS) rispetto a un aumento mediano del 3,1% dei pazienti che assumevano placebo durante il periodo di mantenimento di 12 settimane (riduzione mediana regolata con placebo = 30,5%; p=0.0007, sulla base del set di analisi di efficacia di 120 pazienti con dati nel periodo di mantenimento delle crisi).

Inoltre, i pazienti affetti da DS e LGS trattati con soticlestat hanno dimostrato una riduzione mediana del 29,8% della frequenza di crisi convulsiva (DS) e di crisi atoniche (LGS) rispetto alla variazione dello 0,0% nella frequenza mediana di convulsioni nei pazienti sottoposti a placebo durante l’intero periodo di trattamento di 20 settimane (titration plus maintenance) dello studio ELEKTRA (riduzione regolata con placebo = 25,1%).

Nella coorte ELEKTRA DS (n.51), i pazienti trattati con soticlestat hanno dimostrato una riduzione mediana del 33,8% della frequenza convulsiva rispetto a un aumento mediano del 7,0% dei pazienti che assumevano placebo durante l’intero periodo di trattamento di 20 settimane dello studio (la riduzione mediana della frequenza convulsiva è del 46,0%; p=0.0007). Sulla base di questi dati, le aziende hanno in programma di incontrare le autorità di regolamentazione per discutere l’avvio di un programma di registrazione di fase 3 per soticlestat  nei pazienti con DS.

Nella coorte ELEKTRA LGS (n.88), i pazienti trattati con soticlestat hanno dimostrato una riduzione mediana del 20,6% della frequenza di convulsioni atoniche rispetto a una riduzione mediana del 6,0% nei pazienti che assumevano placebo durante il periodo di trattamento completo di 20 settimane dello studio (la riduzione mediana regolata con placebo nella frequenza delle convulsioni è del 14,8%; p=0,1279). Ulteriori analisi sono in corso per comprendere meglio i potenziali prossimi passi per lo sviluppo del soticlestat in questa popolazione di pazienti altamente eterogenea.

Il profilo di sicurezza e le prospettive di sviluppo
Soticlestat è stato generalmente ben tollerato nello studio ELEKTRA e ha dimostrato un profilo di sicurezza coerente con quelli di studi precedenti, senza nuovi segnali di sicurezza identificati. Tutti i pazienti che hanno completato lo studio ELEKTRA hanno scelto di iscriversi allo studio di estensione open-label ENDYMION e i risultati di ENDYMION sono riportati anche oggi.

«È emozionante vedere questi risultati positivi e far avanzare il soticlestat  nello sviluppo clinico in fase avanzata – inizialmente per il potenziale trattamento di bambini con sindrome di Dravet che hanno bisogno di più opzioni per gestire le crisi epilettiche resistenti al trattamento» ha detto Sarah Sheikh, Head, Neuroscience Therapeutic Area Unit presso Takeda.

«I bambini con encefalopatie epilettiche dello sviluppo come DS e LGS hanno bisogno di più opzioni per gestire le loro crisi resistenti al trattamento» ha detto Cecil Hahn, neurologo infantile presso l’Ospedale per i bambini malati e professore associato di pediatria presso l’Università di Toronto. «I risultati dello studio ELEKTRA sono molto promettenti, in particolare per i bambini con DS e rappresentano una riduzione clinicamente significativa del carico epilettico. Inoltre, soticlestat  è stato ben tollerato in questo studio».

Il disegno dello studio ELEKTRA nei dettagli
ELEKTRA era uno studio internazionale, multi-centro, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo progettato per valutare il trattamento con soticlestat  in pazienti pediatrici, di età compresa tra 2 e 17 anni, con crisi epilettiche altamente refrattarie associate a DS (convulsioni convulsive) o LGS (convulsioni di goccia)…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Sindromi di Dravet e Lennox-Gastout, annunciati risultati positivi topline per soticlestat”, PHARMASTAR

Tratto da: https://www.pharmastar.it/news//neuro/sindromi-di-dravet-e-lennox-gastout-annunciati-risultati-positivi-topline-per-soticlestat-33124