a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Artrite idiopatica giovanile Piemonte – risultati preliminari da studio sulla pet therapy

La pet therapy potrebbe rivelarsi utile nell’aiutare i piccoli pazienti affetti da artrite idiopatica giovanile a superare alcuni problemi legati alla patologia (ad esempio la paura delle iniezioni).
E’ quanto dimostrano i risultati preliminari di uno studio, organizzato da A.MA.R Piemonte, presentato in una delle sessioni dedicate del PARE (Federazione Europea delle Associazioni dei Malati Reumatologici) in seno al Congresso EULAR, tenutosi quest’anno in modo virtuale in ragione della pandemia da SARS-CoV-2

Pet therapy per stemperare paura delle iniezioni ed evitare i problemi psicologici da trattamento
“I bambini affetti da artrite idiopatica giovanile presentano alcuni problemi di aderenza alla terapia per la paura atavica delle iniezioni e per l’insorgenza di nausea e vomito – gli effetti avversi più importanti legati all’impiego di metotressato – spiega il dott. Ugo Viora (Executive Manager di A.MA.R Piemonte), che ha coordinato a livello organizzativo lo studio e lo ha presentato durante il Congresso -. Questo avviene o 2-3 giorni prima dell’assunzione del farmaco o immediatamente dopo la sua somministrazione”.

L’idea alla base di questo studio è stata quella di ricorrere alla pet therapy (utilizzata con successo in altre condizioni cliniche) per aiutare i bambini a stemperare le loro paure e ad evitare le condizioni psicologiche che sono responsabili della maggior frequenza di insorgenza di nausea legata al trattamento.

Lo studio è il primo in Italia (e probabilmente in Europa) ad aver sperimentato questo approccio in bambini affetti da AIG.

Gli obiettivi dello studio, pertanto, sono stati quelli della promozione di uno stato generale di benessere psico-fisico nei bambini e nelle loro famiglie attraverso una migliore gestione della terapia, la riduzione del disagio e dello stato d’ansia causato dall’accesso in strutture ospedaliere, il miglioramento dell’autostima e la risposta allo stress legato all’esecuzione della terapia, nonché il rafforzamento delle attività di comunicazione e socializzazione.

“Prima dell’inizio dello studio – spiega Viora – è stata stipulata una convenzione con un’altra Onlus che si occupa di addestramento animali e del reperimento sia dei conduttori che degli animali per le attività di pet therapy. Dopo l’ottenimento dei permessi sanitari dovuti, prima dell’inizio dello studio vero e proprio, i responsabili della sperimentazione hanno convocato i genitori dei bambini coinvolti, spiegano gli obiettivi della sperimentazione”…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Pet therapy nell’artrite idiopatica giovanile, risultati preliminari da studio condotto in Piemonte #EULAR2020”, PHARMASTAR

Tratto dahttps://www.pharmastar.it/news//orto-reuma/pet-therapy-nellartrite-idiopatica-giovanile-risultati-preliminari-da-studio-condotto-in-piemonte-eular2020-32743