a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

TBC resistente ai farmaci – Nuovo trattamento promette alti tassi di cura in breve tempo, ma arriverà a chi ne ha bisogno?

L’Fda ha approvato il pretomanid, un trattamento potenzialmente rivoluzionario per la tubercolosi (TB) resistente ai farmaci se usato in combinazione con bedaquilina e linezolid. In più di 40 anni è solo il terzo farmaco per la tubercolosi approvato dall’Fda

Si tratta di una notizia molto importante dal punto di vista della salute pubblica in quanto la tubercolosi uccide più persone di Hiv e malaria messe assieme.

La combinazione a  base di pretomanid servirà per trattare la tubercolosi resistente ai farmaci (XDR-TB), un tipo di tubercolosi dei polmoni multifarmacoresistente (MDR-TB) che è resistente ai due farmaci più efficaci per la tubercolosi, isoniazide e rifampicina, così come a qualsiasi fluorochinolone e ad almeno uno dei tre farmaci di seconda linea iniettabili (amikacina, kanamicina o capreomicina).

“L’approvazione di questo trattamento da parte dell’Fda rappresenta una vittoria per le persone che soffrono di queste forme altamente resistenti ai farmaci della malattia infettiva più letale del mondo”, ha detto Mel Spigelman, presidente e CEO di TB Alliance. “Il nuovo regime associato fornirà, si spera, un trattamento più breve, più facilmente gestibile e altamente efficace per coloro che ne hanno bisogno”.

Pretomanid appartiene a una nuova classe di farmaci antimicrobici noti come nitroimidazoxazine. “E’ stato studiato in 19 studi clinici da solo o in combinazione con altri farmaci anti-TB. Da quando la TB Alliance ha iniziato lo sviluppo del pretomanid, nel 2002, è stato somministrato a oltre 1.200 persone in 14 Paesi”, si legge nel comunicato di TB Alliance, l’organizzazione no-profit che ha coordinato lo sviluppo del farmaco.

Il suffisso “preto” è dedicato a Pretoria, la città del Sud Africa dove ha sede la TB Alliance e dove si è svolta una parte importante del suo sviluppo.

Lo studio più importante condotto per testare la combinazione a base di pretomanid prende il nome di Nix-TB, un trial condotto in tre centri del Sud Africa su 109 pazienti con MDR-TB ampiamente resistenti ai farmaci, intolleranti al trattamento o non reattivi. Dei 107 pazienti valutati 6 mesi dopo la fine della terapia, in 95 (89%) di essi il trattamento ha avuto successo, superando di gran lunga i tassi di cura dei trattamenti finora disponibili, inferiori al 30 per cento…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Nuova cura per la tubercolosi resistente ai farmaci, promette alti tassi di cura in breve tempo. Arriverà a chi ne ha bisogno?”, PHARMASTAR

Tratto da: https://www.pharmastar.it/news/fda/nuova-cura-per-la-tubercolosi-resistente-ai-farmaci-promette-alti-tassi-di-cura-in-breve-tempo-arriver-a-chi-ne-ha-bisogno-30102