Il Comitato I Malati Invisibili è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

16129 Genova (IT)

Terapie avanzate – Per l’accesso, arrivano le raccomandazioni europee

Un documento dell’Alliance for regenerative medicine pone l’accento sui sistemi di valutazione delle terapie geniche e cellulari e i modelli di rimborsabilità condizionata. Focus anche su Hta e condivisione dei dati

Puntare sull’Health technology assessment (Hta), favorire l’applicazione dei sistemi innovativi di pagamento e rimborsabilità, sviluppare iniziative per la condivisione di dati. Sono queste alcune priorità per migliorare l’accesso alle terapie avanzate in Europa. Almeno secondo le raccomandazioni elaborate dall’Alliance for regenerative medicine (Arm), l’alleanza multidisciplinare sulla medicina rigenerativa che riunisce associazioni di pazienti, centri clinici di ricerca, aziende e gruppi no profit. A darne notizia è un comunicato dell’Osservatorio terapie avanzate.

Le raccomandazioni sono il prodotto di un workshop che ha coinvolto i rappresentanti di Paesi quali Francia, Italia, Germania, Inghilterra, Spagna e Svezia in cui non esiste un percorso di valutazione farmaco-economica specifico per questa nuova tipologia di farmaci ma in cui sono, invece, attivi percorsi per farmaci orfani o innovativi. Dal confronto sono emersi due temi principali: la modalità di valutazione delle terapie avanzate e i metodi di pagamento.

Sistemi di rimborso

Una delle raccomandazioni contenuta nel testo pubblicato da Arm suggerisce una estesa applicazione del pagamento in regime di rimborso condizionato. “I sistemi di rimborso condizionato rappresentano un valido modo per sfumare l’incertezza derivante dalla mancanza di dati di efficacia a lungo termine”, sottolinea la nota di Osservatorio terapie avanzate. In Italia Fondazione Telethon ha deciso di collaborare con Arm per avere, a livello europeo, un interlocutore che conoscesse a fondo i problemi delle terapie avanzate. “Criteri di pagamento come il rimborso condizionato sostenuti dai nuovi sistemi di valutazione delle terapie geniche e cellulari – commenta  Michela Gabaldo, responsabile Alleanze industriali e affari regolatori di Telethon –  servono a condividere il rischio. In tal modo il Paese rende disponibile un farmaco costoso andando incontro alle esigenze di salute pubblica del cittadino. Se la terapia funziona bene ed è veramente curativa si effettua il pagamento ma se, per qualche ragione essa fallisce, il sistema sanitario viene rimborsato delle spese. Poi esiste la possibilità di accedere a un modello di pagamento rateizzato, che è già ampiamente accettato in ogni Paese per beni di uso comune come il televisore o l’auto ma non ancora per i farmaci”.

L’innovazione in arrivo

Nel campo delle terapie avanzate, intanto, l’innovazione corre veloce. “È salito a 14 il conto delle terapie avanzate approvate dall’Ema e 10 di queste sono sul mercato…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Accesso alle terapie avanzate, arrivano le raccomandazioni europee”, ABOUTPHARMA

Tratto da: https://www.aboutpharma.com/blog/2019/07/31/accesso-alle-terapie-avanzate-arrivano-le-raccomandazioni-europee/