a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Malattie rare – Dermatomiosite, in alcuni pazienti lenabasum, Un agonista sperimentale del recettore dei cannabinoidi di tipo 2 (CB2), ha migliorato i sintomi cutanei

Un agonista sperimentale del recettore dei cannabinoidi di tipo 2 (CB2), lenabasum, è stato associato a miglioramenti maggiori rispetto al placebo nei pazienti con dermatomiosite a predominanza cutanea, alcuni dei quali statisticamente significativi, in uno studio di fase II pubblicato sul Journal of Investigative Dermatology

I pazienti che assumevano lenabasum hanno ottenuto maggiori riduzioni nel Cutaneous Dermatomyositis Disease Area and Severity Index (CDASI), un esito convalidato progettato per valutare il coinvolgimento infiammatorio della pelle nella dermatomiosite a predominanza cutanea, una rara malattia autoimmune, oltre a miglioramenti nei risultati riportati dai pazienti e dei biomarcatori rispetto ai soggetti trattati con placebo, hanno riferito il primo autore Victoria Werth e colleghi dell’Università di Pennsylvania, a Filadelfia.

Risultati del trial di fase II
Lo studio di fase II a centro singolo, in doppio cieco, randomizzato e controllato, ha arruolato 22 adulti con dermatomiosite refrattaria con un coinvolgimento muscolare minimo, come evidenziato dalla normale resistenza massima al test muscolare all’ingresso e durante lo studio. La maggior parte dei partecipanti stava assumendo farmaci immunosoppressori e tutti avevano punteggi CDASI di almeno 20, con punteggi medi nell’intervallo grave (>26). I sintomi registrati in base alle misure di esito riportate dai pazienti erano da moderati a gravi.

I pazienti hanno ricevuto una mezza dose di lenabasum (20 mg una volta al giorno) per 1 mese e una dose intera (20 mg due volte al giorno) per 2 mesi, o placebo, e sono stati seguiti per un altro mese una volta interrotto il trattamento…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Dermatomiosite, il farmaco sperimentale lenabasum ha migliorato i sintomi cutanei, ma solo in alcuni pazienti”, PHARMASTAR

Tratto da: https://www.pharmastar.it/news//dermatologia/dermatomiosite-il-farmaco-sperimentale-lenabasum-ha-migliorato-i-sintomi-cutanei-ma-solo-in-alcuni-pazienti-38397/