a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Malattie rare – Fibrosi cistica e infezione da P. aeruginosa, risulta efficace aztreonam lisina per via inalatoria nelle riacutizzazioni polmonari

Aztreonam lisina, un antibiotico inalatorio avente come target specifico Pseudomonas aeruginosa, in combinazione con l’antibiotico colistimetato, è in grado di migliorare la funzione polmonare e la qualità della vita in pazienti con fibrosi cistica (FC) e infezione polmonare da P. aeruginosa durante le riacutizzazioni polmonari, rispetto alla terapia standard con antibiotici somministrati endovena. Queste le conclusioni di un trial recentemente pubblicato su the Journal of Cystic Fibrosis, che aprono la strada all’impiego futuro di antibiotici inalatori in presenza della condizione succitata

Razionale e disegno dello studio
Le riacutizzazioni acute polmonari di malattia rappresentano un evento di frequente riscontro nei pazienti affetti da FC, ricordano i ricercatori nell’introduzione allo studio. Le conseguenze di questi eventi sono il peggioramento della salute polmonare e della qualità di vita complessiva.

Le attuali linee guida britanniche in merito raccomandano che gli episodi di riacutizzazione di FC siano trattati con una combinazione di due antibiotici somministrati endovena da 10 a 14 giorni.
Tale impiego prolungato degli antibiotici, però, può essere causa di effetti collaterali e potrebbe avere effetti sfavorevoli sul microbioma polmonare.

La ricerca ha portato ad identificate alcuni antibiotici per via inalatoria efficaci nel trattare le infezioni polmonari causate da P. aeruginosa nei pazienti con FC. Si sa ancora poco, tuttavia, sulla loro potenziale utilità nella gestione degli episodi di riacutizzazione acuta polmonare.

Gli autori dello studio, pertanto, residenti nel Regno Unito (Liverpool), hanno messo a punto uno studio di fase 4 al fine di valutare se una combinazione di aztreonam lisina e colistimetato, un antibiotico endovena spesso utilizzato come “ultima spiaggia” per trattare le infezioni batteriche, potesse rivelarsi superiore ad una combinazione di antibiotici standard endovena nel trattare questa tipologia di pazienti.

AZTEC-CF (questo il nome del trial), avente un disegno in aperto, crossover e randomizzato, ha reclutato 16 pazienti (età mediana= 29,5 anni) con FC e infezione polmonare causata da P. aeruginosa.
I partecipanti allo studio sono stati seguiti per almeno due episodi di riacutizzazione polmonare acuta. Nel corso del primo episodio di esacerbazione, i ricercatori hanno randomizzato i pazienti al trattamento combo aztreonam lisina per via inalatoria + colistimetato endovena vs. terapia antibiotica standard endovena, entrambi di durata pari a 14 giorni…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Fibrosi cistica e infezione da P. aeruginosa, bene aztreonam lisina per via inalatoria nelle riacutizzazioni polmonari”, PHARMASTAR

Tratto da: https://www.pharmastar.it/news//pneumo/fibrosi-cistica-e-infezione-da-p-aeruginosa-bene-aztreonam-lisina-per-via-inalatoria-nelle-riacutizzazioni-polmonari-34332