a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Emorragia intracerebrale (ICH) – La gestione intensiva della pressione arteriosa riduce la crescita dell’ematoma

Abbassare la pressione arteriosa nei pazienti con emorragia intracerebrale (ICH) non migliora il recupero funzionale, anche se riduce la crescita dell’ematoma. Lo dimostra una revisione sistematica e meta-analisi presentate alla European Stroke Organisation-World Stroke Organisation (ESO-WSO) Conference 2020. Nonostante la scoperta negativa, i ricercatori hanno osservato un’ampia variazione nell’effetto dell’intervento tra gli studi esaminati. Hanno anche scoperto che il trattamento della pressione arteriosa basato sul target tendeva a migliorare la funzione più di quello a dose fissa

«Questi dati forniscono un forte messaggio: il trattamento precoce di riduzione della pressione arteriosa può controllare il sanguinamento. Un dato che non era chiaro in precedenza» ha dichiarato Craig Anderson, professore di Neurologia ed Epidemiologia presso l’Università del Nuovo Galles del Sud, a Sydney (Australia).

«Questi dati, peraltro, indicano anche che la gestione della pressione arteriosa nell’ICH è complessa» ha aggiunto. Devono essere considerati la tempistica, il tipo di farmaco e le caratteristiche del paziente, ha specificato. «Abbiamo bisogno di più dati per consentire una migliore individualizzazione di questa terapia».

Confronto con il trattamento basato sulle linee guida
La controversia sull’efficacia della riduzione della pressione arteriosa nei pazienti affetti da ICH continua, nonostante gli studi che hanno esaminato tale questione. Nella presente analisi, Anderson e colleghi hanno cercato di esaminare le prove da studi controllati randomizzati su questo tema e identificare l’eterogeneità potenzialmente trascurata tra i vari trial.

I ricercatori hanno condotto una revisione sistematica e una meta-analisi degli studi sui database Cochrane Central Register of Controlled Trials, EMBASE e MEDLINE. Hanno cercato sperimentazioni controllate randomizzate di gestione della pressione arteriosa in adulti con ICH acuta, concentrandosi su studi in cui i pazienti sono stati arruolati entro 7 giorni dall’insorgenza dell’ICH. Questi studi hanno confrontato la gestione intensiva della pressione arteriosa con la gestione basata sulle linee guida…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Emorragia intracerebrale, la gestione intensiva della pressione arteriosa riduce il sanguinamento. Recupero funzionale controverso”, PHARMASTAR

Tratto da: https://www.pharmastar.it/news//emorragia-intracerebrale-la-gestione-intensiva-della-pressione-arteriosa-riduce-il-sanguinamento-recupero-funzionale-controverso-33934