a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Medicina Rigenerativa, Milano – Primo trapianto di cellule staminali di Holostem post lockdown

Il prof. Paolo Rama ha eseguito, su un giovane paziente, il primo trapianto di epitelio con cellule staminali corneali autologhe (cioè del paziente stesso) per la ricostruzione della superficie oculare, interamente prodotte e distribuite dallo spin-off dell’Università di Modena e Reggio Emilia Holostem terapie avanzate

Nonostante la pandemia in corso, e tutte le difficoltà legate alla diffusione del COVID-19, al San Raffaele di Milano il prof. Paolo Rama ha eseguito ieri il primo trapianto di epitelio con cellule staminali corneali autologhe (cioè del paziente stesso) per la ricostruzione della superficie oculare, interamente prodotte e distribuite Holostem Terapie Avanzate S.r.l., lo spin off universitario, nato nel 2008 grazie al connubio tra le capacità scientifiche dei ricercatori dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e le capacità industriali di Chiesi Farmaceutici S.p.A.. Il principale obiettivo di Holostem Terapie Avanzate è infatti promuovere la Medicina Rigenerativa basata sull’utilizzo di cellule staminali epiteliali per pazienti senza alternative terapeutiche.

“Queste cellule – spiega una nota di Holostem –, che sono normalmente responsabili della costante rigenerazione della cornea in un occhio sano, possono essere irrimediabilmente danneggiate da incidenti sul lavoro (causati per esempio da calce viva, da solventi o da acidi), incidenti domestici (per esempio ustioni oculari provocate da detersivi o agenti abrasivi in adulti e bambini) o anche aggressioni con agenti chimici. In questi casi la cornea non è più in grado di rigenerarsi spontaneamente e il paziente perde la capacità visiva. Grazie ad un piccolissimo frammento di 1-2 mm di occhio sano è possibile ricostruire in laboratorio una superficie corneale contenente la giusta quantità di cellule sane da trapiantare nel paziente per ripristinare la cornea nel tempo”…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Medicina Rigenerativa. Al San Raffaele di Milano il primo trapianto di cellule staminali di Holostem dopo il lockdown”, Quotidiano sanità

Tratto da: http://www.quotidianosanita.it/lombardia/articolo.php?articolo_id=88841