a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) – Nella triplice terapia FF/UMEC/VI è il singolo inalatore e non il trattamento pregresso a fare la differenza

I risultati di una sottoanalisi di INTREPID (1), uno studio randomizzato, in aperto, multicentrico, di efficacia di fase IV, che hanno documentato, nella pratica clinica reale, il miglioramento significativo dello stato di salute e della funzione polmonare nei pazienti trattati con FF/UMEC/VI mediante erogatore unico rispetto alla triplice somministrata tramite diversi erogatori (MITT) in pazienti in terapia pregressa contenente uno steroide inalatore (ICS)

A distanza di più di due anni dalla pubblicazione dei risultati dello studio IMPACT (InforMing PAthway of COPD Treatment), che  ha dimostrato  la  superiore  efficacia  e  la  sicurezza  della  triplice terapia FF/UMEC/VI (fluticasone furoato/umeclidinio/vilanterolo)  in formulazione  precostituita  e  somministrata  mediante erogatore unico brevettato (Ellypta) in pazienti con Bpco (v. box 1), sono state presentati, nel corso del congresso annuale dell’ERS, quest’anno tenutosi in modalità virtuale causa Covid-19, i risultati di una sottoanalisi di INTREPID (1), uno studio randomizzato, in aperto, multicentrico, di efficacia di fase IV, che hanno documentato, nella pratica clinica reale, il miglioramento significativo dello stato di salute e della funzione polmonare nei pazienti trattati con FF/UMEC/VI mediante erogatore unico rispetto alla triplice somministrata tramite diversi erogatori (MITT) in pazienti in terapia pregressa contenente uno steroide inalatore (ICS).

Ecco, di seguito, una sintesi dei risultati principali emersi da questa analisi post-hoc.

Background
Le linee guida GOLD (The Global Initiative for chronic Obstructive Lung Disease) raccomandano il ricorso alla terapia triplice con ICS/LAMA/LABA nei pazieti con Bpco che sperimentano riacutizzazioni frequenti o dispnea persistente in terapia con LAMA/LABA o ICS/LABA.

E’ recente la disponibilità di terapie triplici veicolate tramite inalatore unico che sarebbero in grado di migliorare l’aderenza alla terapia e gli outcome semplificando i regimi di trattamento per i pazienti con Bpco.

INTREPID e gli obiettivi della sottonalisi presentata al Congresso
Lo studio INTREPID ha valutato nella real world l’impatto della terapia triplice FF/UMEC/VI in formulazione precostituita e somministrata mediante erogatore unico brevettato (Ellypta) rispetto alla terapia triplice erogata tramite inalatori diversi (MITT) in pazienti necessitanti di questa opzione terapeutica in base alle linee guida. I risultati dello studio hanno dimostrato che la terapia triplice erogata mediante inalatore unico ha consentito ad un maggior numero di pazienti di raggiungere un migliora stato di salute e maggiori benefici sulla funzione polmonare rispetto a quanto osservato con la terapia triplice somministrata mediante MITT, con un profilo di safety sovrapponibile…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Bpco, studio INTREPID: nella terapia triplice FF/UMEC/VI è il singolo inalatore e non il trattamento pregresso a fare la differenza #ERS2020”, PHARMASTAR

Tratto da: https://www.pharmastar.it/news//pneumo/bpco-studio-intrepid-nella-terapia-triplice-ff-umec-vi-il-singolo-inalatore-e-non-il-trattamento-pregresso-a-fare-la-differenza-ers2020-33272