a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Ebola – Due nuovi trattamenti a base di anticorpi monoclonali curano fino al 90 per cento dei malati

Gli investigatori hanno interrotto uno studio che testa i trattamenti sperimentali di Ebola sperché i farmaci sviluppati da Regeneron e dai National Institutes of Health hanno battuto ZMapp, un altro farmaco non approvato che era stato usato in focolai precedenti. I nuovi trattamenti a base di anticorpi monoclonali sono risultai molto potenti – “Ora possiamo dire che il 90 per cento può uscire dal trattamento curato”, ha detto uno scienziato

Spesso gli studi clinici sono interrotti a causa di decessi di pazienti, problemi di sicurezza o perché il farmaco rischia di fallire. Uno studio condotto in Africa centrale per valutare nuovi farmaci per la cura dell’infezione da virus Ebola sta terminando prima del previsto per la ragione opposta.

I nuovi trattamenti a base di anticorpi monoclonali sono risultai molto potenti – “Ora possiamo dire che il 90 per cento può uscire dal trattamento curato”, ha detto uno scienziato – e fanno sperare che la disastrosa epidemia nel Congo orientale possa presto essere fermata e che le future epidemie possano essere contenute più facilmente.

Offrire ai pazienti una vera e propria cura “può contribuire a farli sentire più a loro agio nel cercare cure precoci”, ha detto Anthony S. Fauci, direttore dell’Istituto Nazionale di Allergia e Malattie Infettive, che si è unito all’Organizzazione Mondiale della Sanità e al governo congolese nel fare l’annuncio.

Lo studio PALM ha preso il via nel novembre 2018 come parte della risposta di emergenza a un’epidemia di Ebola in Congo. Sebbene ZMapp, un farmaco sviluppato dalla società farmaceutica MappBio, non sia ancora approvato, lo studio PALM lo ha considerato lo standard di cura e lo ha usato come braccio di controllo basato sul suo utilizzo in uno studio del 2015 che lo poneva in contrasto con lo standard di cura dell’epoca che includeva il monitoraggio del flusso sanguigno, fornendo fluidi endovenosi e farmaci sintomatici…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Ebola, due nuovi anticorpi curano fino al 90 per cento dei malati”, PHARMASTAR

Tratto da: https://www.pharmastar.it/news/altri-studi/ebola-due-nuovi-anticorpi-curano-fino-al-90-per-cento-dei-malati-30099