a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Dolore articolare cronico – Ecografia terapeutica utile in abbinamento ad altre modalità fisioterapiche

Anche se è ancora presto per formulare raccomandazioni precise sulle impostazioni o sulla durata dell’ecografia terapeutica per il dolore cronico al ginocchio, all’anca o alla spalla, questo tipo di approccio si è dimostrato comunque utile in abbinamento ad altre modalità fisioterapiche, secondo quanto emerso da una revisione sistematica pubblicata sulla rivista Pain Medicine

I trattamenti per il dolore e le disfunzioni articolari si concentrano sul ripristino del movimento articolare, sul miglioramento del dolore e sul ritorno al livello precedente dell’attività quotidiana del paziente.

L’ecografia terapeutica è una modalità non invasiva ampiamente utilizzata nella gestione dei disturbi muscoloscheletrici.

«Obiettivo di questa revisione sistematica era quello di valutare l’efficacia degli ultrasuoni terapeutici nella gestione dei pazienti con dolore al ginocchio, alla spalla e all’anca», hanno premesso gli autori dello studio.

«La letteratura sull’artrosi del ginocchio è la più robusta, con alcune evidenze a supporto dell’ecografia terapeutica, anche se il metodo di emissione degli ultrasuoni (pulsato o continuo) è controverso», hanno scritto il primo autore Rohit Aiyer del New York-Presbyterian Hospital/Weill Cornell Medicine di New York City e colleghi. «Come monoterapia, il trattamento a ultrasuoni può non avere un impatto significativo sul miglioramento funzionale, ma può essere un’aggiunta ragionevole ad altre modalità comuni».

Una revisione sistematica della letteratura
Gli autori hanno fatto una ricerca per identificare gli studi randomizzati controllati che valutavano l’efficacia dell’ecografia terapeutica per il dolore cronico di qualsiasi causa negli adulti che avevano sofferto per almeno tre mesi di dolori a ginocchio, spalla o anca. L’outcome primario era la variazione del dolore nel tempo in termini di segni su scale visivo-analogiche o di valutazione numerica.

Sono stati identificati otto studi relativi al ginocchio, sette alla spalla e nessuno per il dolore dell’anca che soddisfacevano i criteri di inclusione. Tutti e otto gli studi sul ginocchio hanno mostrato un miglioramento del dolore e tre hanno evidenziato un miglioramento statisticamente significativo con l’ecografia terapeutica rispetto al comparatore.

Per il dolore alla spalla, tutti e sette gli studi hanno evidenziato una diminuzione del dolore, ma in quattro di essi l’ecografia terapeutica è risultata inferiore al trattamento di confronto.

Gli autori hanno concluso che «in tutte e tre le sindromi dolorose, in particolare per il dolore all’anca, sono necessari ulteriori studi per definire il vero effetto della terapia ultrasonica a bassa intensità per il dolore al ginocchio, alle spalle e all’anca. Al momento non è possibile fare raccomandazioni conclusive per un’impostazione ottimale degli ultrasuoni o per la durata della sessione».

Una valutazione ancora controversa
«Nonostante sia impiegata in modo diffuso, c’è un divario significativo nella valutazione critica dell’ecografia terapeutica come monoterapia per il dolore cronico articolare extra-assiale…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Dolore articolare cronico, ecografia terapeutica utile in aggiunta ad altre modalità fisioterapiche”, PHARMASTAR

Tratto da: https://www.pharmastar.it/news/dolore/dolore-articolare-cronico-ecografia-terapeutica-utile-in-aggiunta-ad-altre-modalit-fisioterapiche-29717