a

Il Comitato I Malati Invisibili ONLUS è presente e attivo nel territorio nazionale da aprile 2014.

(+39) 000 0000 000

info@imalatiinvisibili.it
Via Monte Suello 1/12a – 16129 Genova (IT)

Salva

Articoli recenti

CF 95173870106

info@imalatiinvisibili.it

Via Monte Suello 1/12A

16129 Genova (IT)

Diabete – Nuova combinazione di molecole sperimentali rigenera produzione di cellule beta umane

Un passo importante verso un trattamento per il diabete che ripristina la capacità del corpo di produrre insulina arriva dai ricercatori della Icahn School of Medicine del Mount Sinai a New York che hanno scoperto una nuova combinazione di molecole che induce la più alta proliferazione mai osservata nelle cellule beta umane adulte, le cellule del pancreas che producono insulina. Sono i risultati di una ricerca pubblicata sulla rivista Cell Metabolism

La scoperta ha coinvolto la combinazione tra due piccole molecole, un inibitore dell’enzima chinasi 1A a doppia specificità regolato dalla tirosina (DYRK1A) e un inibitore dei membri della superfamiglia del fattore di crescita trasformante beta (TGFβSF). Insieme hanno permesso la proliferazione delle cellule beta umane a un tasso medio del 5-8% al giorno, con un picco fino al 15-18%.

Risultati mai ottenuti prima
Secondo Andrew Stewart, direttore del Mount Sinai Diabetes, Obesity, and Metabolism Institute e autore principale dello studio, nessuno degli antidiabetici attualmente sul mercato può indurre la rigenerazione delle cellule beta nelle persone con diabete. In parallelo con gli studi al Mount Sinai, altri ricercatori stanno valutando il trapianto di pancreas, il trapianto di cellule beta e la sostituzione delle cellule beta con cellule staminali nei diabetici, ma nessuno di questi approcci è ancora ampiamente utilizzato.

Circa 30 milioni di statunitensi soffrono di diabete e altri 50-80 milioni vivono con il prediabete. Il diabete si verifica quando nel pancreas non ci sono abbastanza cellule beta o quando queste secernono troppa insulina, l’ormone necessario per mantenere i livelli di zucchero nel sangue nell’intervallo fisiologico.

La perdita di cellule beta produttrici di insulina è stata a lungo riconosciuta come la causa del diabete di tipo 1, in cui il sistema immunitario le attacca e le distrugge. Negli ultimi anni i ricercatori hanno concluso che una carenza di cellule beta funzionanti contribuisce in misura importante anche al diabete di tipo 2, la forma più diffusa negli adulti. Lo sviluppo di farmaci in grado di aumentare il numero di cellule beta sane è quindi una delle priorità della ricerca…”

Per continuare a leggere la news originale:

Fonte: “Diabete, combinazione di piccole molecole sperimentali rigenera la produzione di cellule beta umane”, PHARMASTAR

Tratto dahttps://www.pharmastar.it/news/diabete/diabete-combinazione-di-piccole-molecole-sperimentali-rigenera-la-produzione-di-cellule-beta-umane-28515